Il Rosolio pugliese alle erbe aromatiche
Il Rosolio pugliese alle erbe aromatiche

25

Apr
2020

Il Rosolio pugliese

Pubblicato Da : lecomari/ 81 0

Il Rosolio pugliese è un liquore preparato con erbe aromatiche, alcol e zucchero: sa inondare i sensi di una nube magica fatta di sapori esclusivi e profumi intensi. 

E’ un rito importante del pasto: rappresenta anche un momento per rilassarsi, fermarsi a dire quattro chiacchiere con i commensali, per riposarsi dalle “fatiche” del pasto e aiuta la digestione. Qui è chiamato è anche “ammazza caffè”.

Il rosolio, il cui nome deriva da ros solis, ossia, “rugiada del sole”, ha origini antiche, risalenti al periodo che va tra la fine del ‘600 e l’inizio del ‘700, momento in cui entra in commercio lo zucchero raffinato.

Il rosolio pugliese classico deriva dalla macerazione ed infusione alcolica di petali di rosa, mentre oggi vengono prodotti innumerevoli tipi di rosoli, utilizzando erbe aromatiche o frutta. In Italia meridionale crescono piante selvatiche come salvia, limone, alloro, basilico, malva e finocchio selvatico. Altre alternative sono rappresentate da gelso rosso, visciole e fichi d’India.
È proprio nel cuore della Puglia che sono nati alcuni tra i migliori liquori e rosoli della zona.
Per la conservazione non vengono utilizzati né conservanti chimici né coloranti, il prodotto viene preservato nel tempo e conserva tutto il profumo e il gusto intenso che lo caratterizza.

Le Comari hanno in dispensa quello a base di erbe, specialità che si può trovare a Bari vecchia, molto apprezzato in famiglia. 

 

Vogliono darvi qualche consiglio su come preparare da casa uno dei rosoli pugliesi più tipici: Il rosolio a base di foglie d’alloro

INGREDIENTI: 30 foglie di alloro fresche, 1/2 litro di alcol a 95°, 750 ml di acqua, 300 gr di zucchero. Da servire freddo

PREPARAZIONE: Lavate ed asciugate bene le foglie di alloro una alla volta.
Versate l’alcol in un contenitore grande in vetro, unite le foglie di alloro, chiudete con il coperchio e lasciate in infusione, al buio, per almeno 15 giorni. Finito il tempo di infusione in una casseruola unite lo zucchero e l’acqua.

Fate bollire a fuoco medio fin quando lo zucchero non si sarà completamente sciolto e l’acqua non sarà tornata limpida, lasciate raffreddare completamente. Filtrate l’infuso di alloro, unitelo allo sciroppo e mescolate un istante.

Aiutandovi con un mestolo ed un imbuto versate il liquore all’alloro in bottiglie in vetro, tappate e lasciate riposare per almeno un mese prima di consumarlo. Da servire freddo

Il risultato varrà l’attesa statene certi.

 

Contattaci

 

 

Lascia un commento

Please enter comment.
Please enter your name.
Please enter your email address.
Please enter a valid email address.