Noi restiamo a casa – Arianna e la sua nuova occupazione

Pubblicato Da : lecomari/ 28 0

Noi restiamo a casa – Arianna e la sua nuova occupazione.

NOI RESTIAMO A CASA: Arianna e la sua nuova occupazione.

Nel giungere la sera, mi ritrovai per una selva oscura ed ebbi l’illuminazione.
Arianna, meglio nota come zia Nannina, è guida in Puglia in italiano e francese. Vive a Bari vecchia.

E’ guida turistica da 20 anni, parla francese, conosce molto bene la storia, l’arte pugliese ed è in grado di effettuare visite guidate in tutti i comuni della Puglia. Nel suo caso, i turisti sostengono che sia competente e molto disponibile.

Il suo ottimismo è contagioso, riesce sempre a convincere i turisti a tornare una seconda volta in Puglia.

 

Pur essendo nata, cresciuta e pasciuta a Bari lei “Pensa Francese” cioè è diventata come i francesi.
Segue il pensiero storico-demo-etno-antropologico che, vuoi vedere, sarà simile a quello francese. Ad oggi non abbiamo ancora individuato un argomento di cui lei non ne conosca i contenuti: i suoi preferiti sono l’arte, in particolar modo la pittura e viaggiare, niente a che vedere con il lavoro che svolge.
Lei è l’ideatrice del marchio Le Comari di Puglia, quelle simpatiche massaie.


E’ riuscita a trovarsi un’occupazione anche stando a casa: trasferire su file tutti gli appunti scritti a mano delle giornate formative e dei sopralluoghi fatti negli ultimi anni.

Ma dove la trova tutta questa energia?
Non glielo chiedete, vi tiene 1 h e vi racconta tutta la sua vita

 

 

Noi restiamo a casa – Nathalìe si dedica alla lettura e alle foto in digitale

Pubblicato Da : lecomari/ 30 0

NOI RESTIAMO A CASA. Nathalìe si dedica alla lettura e alle foto in digitale.

NOI RESTIAMO A CASA. Nathalìe si dedica alla lettura e alle foto in digitale

Qui abbiamo Nathalìe, bionda, alta e con gli occhi chiari. Guida in lingua francese su tutta la Puglia.

Ha cominciato a fare la guida a quasi 40 anni eppure le è stato subito chiaro che era quello il suo lavoro.
E’ molto dolce, una persona di cui potersi fidare.

Lei ha deciso di dedicarsi alla lettura dei libri, con questo libro è già a buon punto e lo ha cominciato 3 giorni fa;
Nathalìe ama molto scoprire le funzionalità delle creazioni foto sul cellulare e sul computer, giocare con i filtri e leggere articoli in internet. Molto creativa.

Si occupa di approfondire la conoscenza della religione buddista, va in bicicletta e fa yoga.


Ha parenti all’estero, le telefonano tutti i giorni, gran bel impegno! In questa emergenza, è l’unica alterativa.
Sono rimasti lì, per evitare di correre rischi le hanno dato appuntamento per l’estate.

Un augurio per una prossima vacanza

Noi restiamo a casa – Roberto si dedica alle origini filosofiche della Puglia

Pubblicato Da : lecomari/ 16 0

NOI RESTIAMO A CASA. Roberto si dedica alle origini filosofiche della Puglia

NOI RESTIAMO A CASA.

Roberto si dedica alle origini filosofiche della Puglia.

E adesso è il momento di Roberto, detto Il compare. E’ chiamato così perché lui è il più anziano del gruppo, ha molta più esperienza di tutte le altre guide, i primi anni lavorava solo per pochi turisti, gli spagnoli e qualche portoghese.

Oggi lavora su tutta la Puglia ed è fortemente richiesto, una persona divertente, sempre con la battuta pronta, capace di restare tanto tempo con i turisti e di non stancarli mai.

Parla spagnolo e niente poco di meno che, portoghese, sono pochi in Puglia a parlare questa lingua.

E’ abilitato anche per la regione Basilicata.
La sua presenza nel gruppo è fondamentale, sia per le decisioni di lavoro che per ridere
Sposato con 2 figlie, luce dei suoi occhi, in questo periodo ha deciso di dedicarsi alle origini filosofiche della Puglia e anche alla casa.

Lui freme per ritornare ad effettuare le visite guidate: come non dargli torto!

 

Noi restiamo a casa – Angela studia e fa yoga

Pubblicato Da : lecomari/ 9 0

Noi restiamo a casa. Angela studia, e fa yoga ogni giorno.

 

NOI RESTIAMO A CASA. Angela studia e fa yoga.

E’ una guida francesista: si chiamano così le guide che lavorano principalmente in lingua francese. Lavora anche inglese.

Vive a Peschici, sulla Costa Garganica ed è guida del Parco Nazionale del Gargano. Le piace passeggiare e qualche anno fa ha deciso di seguire un corso organizzato dal parco stesso affinché potesse conoscere gli itinerari di trekking e la botanica che contraddistingue il polmone verde della Puglia, la Foresta Umbra.
Angela ha deciso in questo periodo di approfondire il Romanico e l’architettura pugliese perché i monumenti sono tanti e con infiniti dettagli.
Lei comunque tutti i giorni fa yoga: non deve mai mancare.
E’ da molti anni che la pratica, dice spesso: “Per me si crea equilibrio fra corpo e spirito”.

Lei sostiene che l’emergenza finirà presto: incrociamo le dita

 

Noi restiamo a casa – Giovanni si dedica alla musica

Pubblicato Da : lecomari/ 9 0

NOI RESTIAMO A CASA – Cosa fanno Le Comari e i Compari in questo periodo? Giovanni si dedica alla musica

NOI RESTIAMO A CASA – Giovanni si dedica alla musica

Giovanni, il Britishman del gruppo.
E’ chiamato così perché lui guida in lingua inglese su tutta la Puglia come se fosse britannico.

Guida su tutto il territorio in italiano e in lingua inglese con oltre 20 anni di esperienza, è anche interprete e traduttore.

Giovanni si occupa di visite guidate per gli ospiti di alcuni dei più importanti festival musicali e culturali organizzati in Puglia e gli fa anche da interprete
Amante della musica, in questo periodo si sta dedicando allo studio della musica soul, legge e ascolta. Libri in inglese e qualcosa in italiano per comprendere l’evoluzione e i protagonisti di questo genere.
Data la collezione di dischi, CD, libri e quant’altro, raccoglie tutto in una stanza, anche se oggi è sul terrazzo.

Nonostante il piacere di potersi dedicare al suo hobby, non vede l’ora di ritornare a guidare in giro per la Puglia.

 

Noi restiamo a casa – Samantha in giardino

Pubblicato Da : lecomari/ 11 0

Noi restiamo a casa. Cosa fanno le Comari e i Compari in questo periodo? Samantha si occupa del giardino

NOI RESTIAMO A CASA – SAMANTHA IN GIARDINO

Cominciamo da Samantha che è guida in Puglia ed esercita in inglese, francese e spagnolo. Vive a Lecce.

Ha molti anni di esperienza nel turismo, affabile, cortese e ferma nello svolgimento delle visite riesce a far conoscere il suo territorio e farlo apprezzare a diverse nazionalità.

In questo periodo d’emergenza ha deciso di andare a casa dei suoi genitori a pochi chilometri da Lecce, e di dedicarsi al giardino, tagliare tutte le erbacce, raccogliere la lavanda, e qualche piantina nuova.
E naturalmente si è portata con sé gli adorabili gatti, Rocky e Cipria. Per loro è difficile stare chiusi a lungo, allora si è deciso di farli girare nel giardino per qualche ora al giorno.

Sostiene che riprenderà a lavorare appena sbocceranno i fiori alle nuove piante del giardino: gran bel auspicio!

 

 

 

NOI RESTIAMO A CASA

Pubblicato Da : lecomari/ 19 0

Noi restiamo a casa. Cosa fanno le Comari & i Compari in questo periodo d’emergenza?
Stanno a casa e ognuno si dedica ad un’attività, andremo a scoprire quali

Noi restiamo a casa 

Cosa fanno le Comari & i Compari in questo periodo d’emergenza?
Stanno a casa e ognuno si dedica ad un’attività: qualcuno ai suoi hobby, qualcun’altro sta studiando, e poi ci sono quelli che sperimentano qualcosa di nuovo. Ci si scopre a saper cucinare, cantare, persino ad archiviare.

Visto che c’è tanto tempo, possiamo leggere, ascoltare musica, vedere film, e approfondire luoghi che non si conoscono

Vi auguriamo un piacevole soggiorno a casa delle Comari di Puglia


Be’ adesso ve li facciamo vedere

 

 

Molfetta & il suo porto

Pubblicato Da : lecomari/ 278 0

Molfetta & il suo porto. Accogliente e importante porto peschereccio a 30 km da Bari, ha il centro storico e il magnifico Duomo di S. Corrado a ridosso della banchina del porto.

MOLFETTA & il suo porto

La cittadina di Molfetta, a circa 30 km da Bari, è uno dei porti pescherecci più importanti dell’intero Adriatico – si suol dire che il pesce a Molfetta è sempre fresco – ha più di 50 mila abitanti, il suo centro storico si adagia sulla banchina che ha come fulcro il DUOMO VECCHIO di S. CORRADO, grandioso esempio di architettura romanica pugliese.
Sulla banchina Seminario, si trova la più importante delle chiese in stile romanico pugliese a cupole, le cupole in asse ed è stata edificata tra il 1150 e la fine del XIII secolo.

È intitolato a S. Corrado di Baviera, patrono della città. La chiesa è coperta da tre cupole allineate sulla navata centrale; alla fine del XVIII secolo, le spoglie di S. Corrado furono trasferite dal Duomo Vecchio presso la Cattedrale di Santa Maria Assunta. La cattedrale ha una grande facciata barocca sulla quale si staglia una scultura di S. Ignazio da Lojola.
L’interno è costituito da un’unica navata e da una serie di cappelle lungo la stessa, accanto alla cattedrale, si trova il palazzo vescovile, al suo interno è allestito il museo diocesano “Achille Salvucci” dove sono esposti reperti archeologici provenienti dal Pulo di Molfetta.

Eh già c’è anche il Pulo di Molfetta, si trova a circa due chilometri dall’abitato ed è una dolina di crollo di origine carsica, formatasi a causa del cedimento delle volte di una o più grotte, è una sorta di cratere ed al suo interno sono presenti ben 14 grotte, di cui una sola visitabile.

La Madonna dei Martiri è la compatrona della città, a lei è dedicato il santuario. Una chiesa che abbraccia 1500 anni di storia: una serie di ritrovamenti hanno portato subito a dimostrare l’esistenza e l’importanza di un primo sacello che ben si connette con gli esemplari del periodo paleocristiano. Una chiesa rupestre del VII-VIII secolo era qui presente, e nell’XI secolo su questa si costruì la chiesa pre-romanica accanto all’ospedale che ancor oggi si è soliti impropriamente chiamare “dei Crociati”

Sulle strade degli antichi itinerari medievali, i pellegrini che dal nord scendevano verso la grotta dell’Arcangelo Michele verso la tomba di Nicola di Mira a Bari e poi verso Gerusalemme giunti a Molfetta sostavano presso il Santuario della Madonna dei Martiri. In questo luogo carico di memoria storica ricevevano ristoro e accoglienza, cure per gli ammalati.

Qui si incontravano con il dolce volto della venerata icona della Madonna che la tradizione vuole sia stata portata dai Crociati nel 1188.
Vi consigliamo di partecipare alla festa che si tiene a settembre, 7, 8 e 9 settembre: dopo aver addobbato la sua statua viene condotta con una processione a mare presso la banchina S. Domenico e di lì portata in Cattedrale.

Niente poco di meno che a Molfetta è nato Riccardo Muti, il più importante direttore d’orchestra italiano

E’ bella e accogliente, piace a tutti!
https://www.comune.molfetta.ba.it/…/categ…/cultura-e-turismo

Polignano a mare e i suoi rifugi

Pubblicato Da : lecomari/ 260 0

Polignano e i suoi rifugi: parco della Costa Ripagnola
Fate una passeggiata fino al mare, attraverso prati verdi e pieni di fiori. Incontrando ulivi e trulli utilizzati dai contadini

Polignano a mare la conoscono tutti, la cittadina a sud di Bari famosa in tutto il mondo per il borgo antico a strapiombo sulla Lama Monachile, ansa naturale che si stende sulle acque dal blu intenso del Mar Adriatico.

Il centro è animato da negozietti, ristoranti, caffè e gelaterie; è piccolo come nelle migliori tradizioni italiane, si passeggia fra i vicoli, molto caratteristico quello delle frasi poetiche scritte sui muri e si può ammirare il colore del mare e la spiaggia della Lama Monachile dalle terrazze. E’ turistico, molto ben conservato e piacevole da visitare.

Noi vorremmo porre l’attenzione su un luogo a pochi chilometri dal paese di Polignano sulla costa, considerato incontaminato, nel quale bisogna fermarsi:

Costa Ripagnola, località Cozze, dalla Statale 16 uscita Cozze/Conversano proseguire per Cozze/Polignano sulla complanare e lasciatevi andare da questo splendido paesaggio. Fate una passeggiata fino al mare, attraverso prati verdi e pieni di fiori. Incontrando ulivi e trulli utilizzati dai contadini.

I simboli della Puglia racchiusi in un lembo di terra a ridosso del mare, un parco naturale che dall’alba al tramonto non smette di incantare

https://goo.gl/maps/jxunAustjmoKnBwz8

Sono sempre simpatiche…..!

Pubblicato Da : lecomari/ 168 0

A 10 anni dall’inizio dell’attività turistica de Le Comari di Puglia e per l’ottimo risultato raggiunto abbiamo un nuovo dominio: quello italiano .it

Ciao a tutti,

Da oggi 1 luglio 2019 Le Comari di Puglia vi mostrano alcune variazioni al sito web

Abbiamo acquisito il dominio .it , ampliato la presenza di guide turistiche sul territorio pugliese e resa la navigazione al nostro sito web  più facile e veloce anche per la vendita on line

Grazie alla comprovata esperienza, la nostra attività quest’anno ha compiuto 10 anni, e all’ottimo lavoro svolto da quando è stato pubblicato il sito web delle Comari di Puglia, abbiamo aumentato il numero delle richieste per le visite guidate e i nostri introiti del 40%

Vogliamo ringraziare tutti: i turisti che ci hanno scelto, le guide, tutti coloro i quali ci seguono, gli operatori turistici con i quali collaboriamo e naturalmente la bellissima Terra di Puglia!

 

Continuate a seguirci

www.lecomaridipuglia.it