Molfetta & il suo porto

Pubblicato Da : lecomari/ 169 0

Molfetta & il suo porto. Accogliente e importante porto peschereccio a 30 km da Bari, ha il centro storico e il magnifico Duomo di S. Corrado a ridosso della banchina del porto.

MOLFETTA & il suo porto

La cittadina di Molfetta, a circa 30 km da Bari, è uno dei porti pescherecci più importanti dell’intero Adriatico – si suol dire che il pesce a Molfetta è sempre fresco – ha più di 50 mila abitanti, il suo centro storico si adagia sulla banchina che ha come fulcro il DUOMO VECCHIO di S. CORRADO, grandioso esempio di architettura romanica pugliese.
Sulla banchina Seminario, si trova la più importante delle chiese in stile romanico pugliese a cupole, le cupole in asse ed è stata edificata tra il 1150 e la fine del XIII secolo.

È intitolato a S. Corrado di Baviera, patrono della città. La chiesa è coperta da tre cupole allineate sulla navata centrale; alla fine del XVIII secolo, le spoglie di S. Corrado furono trasferite dal Duomo Vecchio presso la Cattedrale di Santa Maria Assunta. La cattedrale ha una grande facciata barocca sulla quale si staglia una scultura di S. Ignazio da Lojola.
L’interno è costituito da un’unica navata e da una serie di cappelle lungo la stessa, accanto alla cattedrale, si trova il palazzo vescovile, al suo interno è allestito il museo diocesano “Achille Salvucci” dove sono esposti reperti archeologici provenienti dal Pulo di Molfetta.

Eh già c’è anche il Pulo di Molfetta, si trova a circa due chilometri dall’abitato ed è una dolina di crollo di origine carsica, formatasi a causa del cedimento delle volte di una o più grotte, è una sorta di cratere ed al suo interno sono presenti ben 14 grotte, di cui una sola visitabile.

La Madonna dei Martiri è la compatrona della città, a lei è dedicato il santuario. Una chiesa che abbraccia 1500 anni di storia: una serie di ritrovamenti hanno portato subito a dimostrare l’esistenza e l’importanza di un primo sacello che ben si connette con gli esemplari del periodo paleocristiano. Una chiesa rupestre del VII-VIII secolo era qui presente, e nell’XI secolo su questa si costruì la chiesa pre-romanica accanto all’ospedale che ancor oggi si è soliti impropriamente chiamare “dei Crociati”

Sulle strade degli antichi itinerari medievali, i pellegrini che dal nord scendevano verso la grotta dell’Arcangelo Michele verso la tomba di Nicola di Mira a Bari e poi verso Gerusalemme giunti a Molfetta sostavano presso il Santuario della Madonna dei Martiri. In questo luogo carico di memoria storica ricevevano ristoro e accoglienza, cure per gli ammalati.

Qui si incontravano con il dolce volto della venerata icona della Madonna che la tradizione vuole sia stata portata dai Crociati nel 1188.
Vi consigliamo di partecipare alla festa che si tiene a settembre, 7, 8 e 9 settembre: dopo aver addobbato la sua statua viene condotta con una processione a mare presso la banchina S. Domenico e di lì portata in Cattedrale.

Niente poco di meno che a Molfetta è nato Riccardo Muti, il più importante direttore d’orchestra italiano

E’ bella e accogliente, piace a tutti!
https://www.comune.molfetta.ba.it/…/categ…/cultura-e-turismo

Polignano a mare e i suoi rifugi

Pubblicato Da : lecomari/ 176 0

Polignano e i suoi rifugi: parco della Costa Ripagnola
Fate una passeggiata fino al mare, attraverso prati verdi e pieni di fiori. Incontrando ulivi e trulli utilizzati dai contadini

Polignano a mare la conoscono tutti, la cittadina a sud di Bari famosa in tutto il mondo per il borgo antico a strapiombo sulla Lama Monachile, ansa naturale che si stende sulle acque dal blu intenso del Mar Adriatico.

Il centro è animato da negozietti, ristoranti, caffè e gelaterie; è piccolo come nelle migliori tradizioni italiane, si passeggia fra i vicoli, molto caratteristico quello delle frasi poetiche scritte sui muri e si può ammirare il colore del mare e la spiaggia della Lama Monachile dalle terrazze. E’ turistico, molto ben conservato e piacevole da visitare.

Noi vorremmo porre l’attenzione su un luogo a pochi chilometri dal paese di Polignano sulla costa, considerato incontaminato, nel quale bisogna fermarsi:

Costa Ripagnola, località Cozze, dalla Statale 16 uscita Cozze/Conversano proseguire per Cozze/Polignano sulla complanare e lasciatevi andare da questo splendido paesaggio. Fate una passeggiata fino al mare, attraverso prati verdi e pieni di fiori. Incontrando ulivi e trulli utilizzati dai contadini.

I simboli della Puglia racchiusi in un lembo di terra a ridosso del mare, un parco naturale che dall’alba al tramonto non smette di incantare

https://goo.gl/maps/jxunAustjmoKnBwz8

Sono sempre simpatiche…..!

Pubblicato Da : lecomari/ 78 0

A 10 anni dall’inizio dell’attività turistica de Le Comari di Puglia e per l’ottimo risultato raggiunto abbiamo un nuovo dominio: quello italiano .it

Ciao a tutti,

Da oggi 1 luglio 2019 Le Comari di Puglia vi mostrano alcune variazioni al sito web

Abbiamo acquisito il dominio .it , ampliato la presenza di guide turistiche sul territorio pugliese e resa la navigazione al nostro sito web  più facile e veloce anche per la vendita on line

Grazie alla comprovata esperienza, la nostra attività quest’anno ha compiuto 10 anni, e all’ottimo lavoro svolto da quando è stato pubblicato il sito web delle Comari di Puglia, abbiamo aumentato il numero delle richieste per le visite guidate e i nostri introiti del 40%

Vogliamo ringraziare tutti: i turisti che ci hanno scelto, le guide, tutti coloro i quali ci seguono, gli operatori turistici con i quali collaboriamo e naturalmente la bellissima Terra di Puglia!

 

Continuate a seguirci

www.lecomaridipuglia.it

 

 

Trani, la nostra regina

Pubblicato Da : lecomari/ 124 0

Trani e la Regina delle Cattedrali. Visita ad uno dei centri più belli e importanti di tutta la Puglia

La città di Trani, con il centro storico di viuzze disposte attorno al suo antico porto, ha numerosi monumenti da visitare la cattedrale dedicata a san Nicola pellegrino, il castello affacciato sul mare, non solo una visita ma invita ad una sosta prolungata, capace di godere delle bellezze di questo luogo.

Noi la chiamiamo ” La Regina delle Cattedrali” perché la Cattedrale svetta nel cielo ed è posizionata a pochi metri dal mare

La sua storia molto antica, i monumenti e una passeggiata lungo il porto, il cuore del centro storico con la presenza della Giudecca, il quartiere ebraico, unico nell’Italia meridionale risalente al Medioevo, vi accompagneranno alla scoperta di uno dei luoghi più belli e importanti della Puglia

E per chi ama fotografare, troverete una serie di scorci e di colori alla luce del sole e al tramonto

 

 

L’occhio di St…..Catald

Pubblicato Da : lecomari/ 149 0

Le cozze di Taranto sono deliziose; provate a metterle in una pentola per aprire le valve e aggiungendo olio, prezzemolo, aglio, un po’ di vino bianco e molto pepe e il sapore del mare non lo dimenticherete più

Le cozze di Taranto sono deliziose e lo sanno bene.

Qual è il segreto di questa prelibatezza? Cerchiamo di considerare alcune storie medievali passate da ogni generazione, potremmo affermare che quei frutti di mare sono davvero sani grazie al santo patrono della città, st. ….. Catald.

Dicono che una volta ha deciso di buttare il suo anello nel mare e che questo anello ha scavato un buco nel fondo del mare, così chiamato ” St. L’ occhio di catald “, da cui l’acqua di primavera ha iniziato a farsi notare.

Forse questo episodio è stato raccontato con devozione durante il medioevo, ma ciò che è vero in realtà da un punto di vista scientifico è che ci sono, in fondo al golfo di Taranto, un sacco di “Citrici”, ovvero quei buchi di cui stiamo parlando.
Il mix di acqua salata e fresca ha creato un equilibrio che è una condizione perfetta per quelle deliziose bivalve.

Provate a metterle in una pentola per aprire le valve dopo avere ben pulito l’esterno per pochi minuti, in seguito alla loro apertura aggiungete olio, prezzemolo, aglio, un po’ di vino bianco e molto pepe. Il sapore del mare non lo dimenticherete più

LE SIMPATICHE COMARI COMPIONO 10 ANNI. AUGURI!!!

Pubblicato Da : lecomari/ 166 0

LE SIMPATICHE COMARI COMPIONO 10 ANNI!!!

LE SIMPATICHE COMARI COMPIONO 10 ANNI!!!

MOLTO CURIOSE: HANNO INTRAPRESO UN PERCORSO, UN ITINERARIO E RAGGIUNTO NUMEROSI TRAGUARDI COME IL LAVORO DI GUIDA

Il nostro ringraziamento va alle donne che rappresentano quelle colorate e opulente signore della Puglia che continuano a fare tanto e soprattutto a dare tanto.

Vi faremo conoscere sempre più la PUGLIA
CONTINUATE A SEGUIRCI

Qualcosa di nuovo

Pubblicato Da : lecomari/ 174 0

Ciao a tutti,

ci siamo presi un po’ di tempo per riflettere ma soprattutto abbiamo lavorato.

Grazie a voi che ci avete seguiti e a tutti quelli che ci hanno scelti per le loro visite nella bellissima terra di Puglia

Adesso ripartiamo con qualcosa di nuovo, sempre per farvi conoscere e scoprire gli scorci più belli, quelli più emozionanti con le guide delle Comari di Puglia

Un’esperienza da vivere, da fotografare e da ricordare della vostra vacanza in Puglia

 

Seguiteci

 

 

 

 

La gestualité italienne est incontournable!

Pubblicato Da : lecomari/ 271 0

Arianna parla “con le mani”

Quale miglior modo per spiegare la storia, la vita e le tradizioni che i gesti delle mani: un’abitudine nota a tutti e la guida di BARI non fa eccezione.

Un modo nuovo per trasmettere la conoscenza e la propria identità culturale. Arianna è nata a BARI e vive lì, a Bari vecchia e con il suo savoir-faire ha conquistato gli amici d’Oltralpe

Una passeggiata nel cuore della Bari antica con un gruppo di francesi che hanno apprezzato la cordialità degli abitanti e la loro semplicità. Tra i vicoli e le corti, le signore a chiaccherare e a preparare le “orecchiette”

E sono riusciti anche ad assistere alla cerimonia di ingresso di un matrimonio nella Basilica di S. Nicola.

Genial!

 

 

La Puglia è bella….

Pubblicato Da : redazione/ 406 0

Si parte!

Oggi è cominciata una serie di viaggi in Puglia per quattro guide delle Comari: Arianna, Fabio, Samantha e Giuseppe. In giro per i luoghi più belli del nostro territorio, le città d’arte, i borghi più autentici e, naturalmente degusteranno le nostre specialità gastronomiche.

Siamo sicuri che si divertiranno

Seguiteci perché vi faremo sapere tutto ciò che accade.

La Puglia è bella,

con noi a raccontarla lo è ancora di più

 

www.lecomaridipuglia.eu